Scroll MoovitAV è in arrivo! Il servizio di trasporto condiviso a guida autonoma di Mobileye e Moovit Approfondisci arrow-right

Glossario della mobilità urbana

Per aiutare chi opera nel mondo della mobilità urbana, Moovit ha realizzato questo breve glossario con i termini principali da conoscere

Scarica

Accessibilità

la misura in cui i servizi di trasporto pubblico sono facilmente utilizzabili da tutti, in particolare dagli utenti con disabilità motorie.

App per gli autisti

app installata sugli smartphone degli autisti che guidano i mezzi dei servizi a chiamata tramite app. Tramite questa app gli autisti visionano il percorso da compiere, le fermate e la lista dei passeggeri da far salire o scendere.

App per gli utenti

nei servizi a chiamata tramite app, un’app tramite la quale gli utenti prenotano una corsa per una determinata destinazione o visionano i possibili tragitti con tutte le forme di mobilità in una determinata area.

Applicazione in co-branding

le applicazioni in co-branding sviluppate da Moovit aiutano a raggiungere gli utenti del trasporto pubblico, fidelizzarli e aumentare la loro soddisfazione per il servizio. Le applicazioni in co-branding sono generate dall’app originale Moovit e si basano sugli stessi server di Moovit che garantiscono un’attività costante senza alcuna interruzione. Le applicazioni sono compatibili con i sistemi operativi Android e iOs e con tutti i browser web e sono progettate con le migliori User Interface (UI) e User Experience (UX) oggi disponibili. Le app in co-branding raccolgono dati utili a elaborare analisi su aree geografiche o linee specifiche. Quando un utente Moovit si trova in un’area geografica dove è stata sviluppata un app in co-branding, l’utente viene automaticamente indirizzato alla versione dell’app con il brand del partner.

AV (Autonomous Vehicle)

mezzi a guida automatica senza conducente. Le società che sviluppano questo tipo di mezzi (SAE, Society of Automotive Engineers) hanno definito cinque livelli di automazione: dal livello 0 (mezzi totalmente manuali) al livello 5 (mezzi completamente automatici).

AVL (Automatic Vehicle Location)

un sistema GPS di monitoraggio delle flotte in tempo reale utile a monitorare e migliorare il servizio.

Bigliettazione elettronica, bigliettazione digitale o Mobile Ticketing:

sistema online di vendita di titoli di viaggio singoli, abbonamenti al trasporto pubblico o carnet.

Crowdsourcing

attività di raccolta dati partecipata da numerosi utenti appartenenti a una specifica community digitale. La Mooviter Community, ad esempio, è una comunità di volontari nel mondo che raccoglie dati sul trasporto pubblico e li mette a disposizione degli utenti di Moovit.

Dashboard o Dispatch

pannello di controllo remoto delle operazioni o di una flotta. Tramite lo stesso pannello è possibile organizzare il servizio, definire le corse e inviare comunicazioni sugli smartphone in dotazione agli autisti.

Demand-Responsive Transport (DRT)

termine anglosassone utilizzato per i Servizi a chiamata. Vedi la voce del glossario Servizi a chiamata.

Distretti commerciali o business district

aree urbane o extra-urbane dove si concentrano numerose attività commerciali, negozi o uffici. I servizi a chiamata rappresentano una soluzione utile per questo tipo di aree vista l’elevata domanda di mezzi pubblici da parte degli utenti per raggiungerle.

Door-to-door (transportation)

termine utilizzato per indicare una forma di trasporto che porta metaforicamente un utente da porta a porta, ad esempio dalla porta di casa alla porta dell’ufficio.

Fermata virtuale

nei servizi a chiamata tramite app, un punto non indicato da una palina dove effettuerà la fermata il mezzo del servizio a chiamata tramite app. In quel punto l’utente può scendere o salire dal mezzo.

First/last mile challenge o anche conosciuta come sfida del primo e ultimo miglio

per primo e ultimo miglio si intende la distanza tra l’utente e la fermata del trasporto pubblico. Per primo miglio generalmente si indica la distanza tra la casa dell’utente e la prima fermata utile del trasporto pubblico mentre per ultimo miglio generalmente si indica la distanza tra l’ultima fermata del trasporto pubblico e la destinazione dell’utente. Spesso questo miglio da percorrere a piedi è uno dei fattori che scoraggia l’utente a utilizzare i mezzi di trasporto pubblico che lo costringerebbero a percorrere delle distanze generalmente scomode, soprattutto in funzione degli eventi atmosferici.

GTFS (General Transit Feed Specification)

formato dati aperto e statico ideato per l’industria del trasporto pubblico. Un file formato GTFS al suo interno contiene tragitti, fermate e orari di una determinata linea di trasporto pubblico.

GTFS-RT (General Transit Feed Specification Realtime)

formato dati aperto e dinamico ideato per l’industria del trasporto pubblico. Un file formato GTFS-RT al suo interno contiene tragitti, fermate e orari di una determinata linea di trasporto pubblico e localizzazione/posizione e velocità di un mezzo di trasporto pubblico dotato di un sistema di monitoraggio delle flotte come ad esempio il TimePro di Moovit.

Livello del servizio

parametri di valutazione qualitativi per verificare lo stato del servizio di trasporto pubblico.

MaaS (Mobility-as-a-Service)

per MaaS si intende l’insieme di servizi di mobilità pubblica e/o in condivisione presenti in un determinato territorio e raggruppati in un’unica piattaforma. Il MaaS è dunque una piattaforma unica e innovativa per l’erogazione di servizi di trasporto agli utenti. Come tutti gli “as a service”, può prevedere un abbonamento mensile forfettario che garantisce l’utilizzo personalizzato di trasporti pubblici e privati: treni locali, metropolitane, autobus, taxi, car, bike sharing, monopattini elettrici e altri utilizzabili illimitatamente con un solo abbonamento, solitamente attraverso un’app.

Mezzi in sharing

la sharing mobility, che rientra nell’ambito della sharing economy o economia della condivisione, è il fenomeno in base al quale i trasferimenti da un luogo ad un altro, ovvero la mobilità, avvengono con mezzi e veicoli condivisi: car sharing, bike sharing, scooter sharing, ma anche car pooling e analoghe modalità di condivisione.

Mobility On-Demand (MOD)

vedi la voce del glossario Servizi a chiamata

MUMA (strumento di analisi dati Moovit Urban Mobility Analytics)

Moovit propone lo strumento di analisi dati sulla mobilità più innovativo al mondo, alimentato dai dati anonimi e aggregati raccolti quotidianamente dagli utenti che utilizzano l’app Moovit. Algoritmi e elaborazione dati per prevedere in maniera accurata gli spostamenti delle persone in una città o in un’area geografica.

OTP (On Time Performance)

parametro di valutazione per verificare la puntualità di un mezzo di trasporto pubblico rispetto agli orari di passaggio alla fermata prestabiliti.

Percorsi dinamici

al contrario delle linee fisse dei mezzi di trasporto pubblico, i percorsi sono dinamici quando vengono stabiliti in tempo reale secondo le effettive necessità degli utenti. Ad esempio i mezzi dei servizi a chiamata tramite app seguono percorsi dinamici.

Percorsi fissi

tragitti fissi dei mezzi pubblici prestabiliti prima dell’inizio del servizio.

Percorsi flessibili

tragitti fissi dei mezzi pubblici che possono presentare delle piccole deviazioni per far salire a bordo utenti che hanno prenotato in anticipo un servizio di trasporto.

Pianificatore di viaggio

motore di ricerca online o in app per definire un percorso da A a B con mezzi di mobilità pubblici o in sharing.

Servizio a chiamata tramite app

per servizio a chiamata si intendeva un servizio di trasporto pubblico che viene definito non secondo un orario e un percorso prestabilito, ma un servizio di trasporto che cambia secondo le effettive necessità degli utenti che, per l’appunto, tramite una chiamata all’azienda di trasporto prenotano la propria corsa per raggiungere la propria destinazione. Con il passare degli anni questo tipo di servizio si è sempre più evoluto, andando a trasformarsi in un servizio a chiamata tramite app. Cioè la prenotazione della corsa non avviene più tramite un centralino telefonico o un form online statico, ma direttamente tramite un’app che va a raccogliere tutte le richieste degli utenti per poi elaborare in automatico il percorso migliore e più intelligente da far percorrere a una o più navette che svolgono il servizio a chiamata.

ToD (Transit On-Demand)

vedi la voce del glossario Servizi a chiamata

WAV (Wheelchair Accessible Vehicles)

mezzi equipaggiati per il trasporto sicuro di persone su sedia a rotella.

WLA (White Label Application)

per White Label App si intende un’applicazione personalizzata che si basa su un’applicazione principale più nota. In questo modo un’azienda di trasporto pubblico può, ad esempio, avere un’app totalmente personalizzata senza però che compaia il brand Moovit. I vantaggi di avere una White Label App per la propria azienda di trasporto pubblico sono molteplici: la possibilità di inserire avvisi sul servizio in tempo reale o di inviare comunicazioni agli utenti, la possibilità di personalizzare l’app secondo le proprie esigenze o di inserire la bigliettazione digitale.

Torna indietro